Codice fisc.:

Password:
Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Mediazione ADR

La Mediazione

In attuazione dell’art. 60 della L. 18 giugno 2009 n.69, il D.Lgs. 28/2010 ha introdotto nel nostro ordinamento l’istituto della Mediazione.

L’art. 1 del D.Lgs. 28/2010 definisce la mediazione come l’attività, comunque denominata, svolta da un terzo imparziale e finalizzata ad assistere due o più soggetti sia nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia, sia nella formulazione di una proposta per la risoluzione della stessa.

La figura del “terzo imparziale” è individuata nel mediatore che, sempre ai sensi del sopra indicato art.1, è la persona o le persone fisiche che, individualmente o collegialmente, svolgono la mediazione rimanendo prive, in ogni caso, del potere di rendere giudizi o decisioni vincolanti per i destinatari del servizio medesimo.

Chi può accedere alla mediazione?

Ai sensi dell’art.2 del D.Lgs. 28/2010 Chiunque può accedere alla mediazione per la conciliazione di una controversia civile e commerciale vertente su diritti disponibili…

Il D.Lgs. 28/2010 ha introdotto l’obbligatorietà del ricorso alla mediazione per le seguenti materie:

-         condominio

-         diritti reali

-         divisione

-         successioni ereditarie

-         patti di famiglia

-         locazione, comodato, affitto di aziende

-         risarcimento del danno derivante dalla circolazione di veicoli o natanti, da responsabilità medica e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità

-         contratti assicurativi, bancari e finanziari.

In base al disposto dell’art. 5 del D.Lgs. 28/2010 “…l’esperimento del procedimento di mediazione è condizione di procedibilità della domanda giudiziale…”. E’ compito dell’avvocato della parte informare l’assistito della possibilità di avvalersi del procedimento di mediazione e, a tal proposito, egli deve fornire, per iscritto e chiaramente, l’informativa al proprio cliente.

La mediazione può essere:

-         facoltativa, e cioè scelta dalle parti;

-         demandata, quando il giudice, cui le parti si siano già rivolte, invita le stesse a tentare la mediazione;

-         obbligatoria, quando per poter procedere davanti al giudice, le parti devono aver tentato senza successo la mediazione.

L’attività di mediazione viene svolta da parte di organismi di mediazione regolarmente iscritti presso il Ministero di Grazia e Giustizia. Tali organismi possono essere:

-         Enti pubblici o privati

-         CCIAA

-         Consigli dell’Ordine degli Avvocati;

-         Consigli degli Ordini professionali diversi da quelli degli Avvocati.

Quali sono le fasi della mediazione?

 

In breve sintesi:

  • La mediazione si attiva con una semplice domanda da presentare all’organismo. Nella domanda devono essere indicati l’organismo investito, le parti, l’oggetto della pretesa e delle relative ragioni. Le parti possono scegliere liberamente l’organismo. In caso di più domande, la mediazione si svolgerà davanti all’organismo presso cui è stata presentata e comunicata alla controparte la prima domanda.
  • Il responsabile dell’Organismo designa un mediatore e fissa il primo incontro non oltre quindici giorni dal deposito della domanda. La domanda e la data del primo incontro sono comunicate all’altra parte con ogni mezzo idoneo ad assicurarne la ricezione.
  • L’altra parte può:

-         Aderire alla domanda. In questo caso avrà inizio la mediazione. Una volta avviata la mediazione, il mediatore organizza uno o più incontri mirati alla composizione amichevole della controversia. L’accordo raggiunto con la collaborazione del mediatore è omologato dal Presidente del Tribunale del luogo presso il quale ha la sede l’ Organismo di mediazione e, lo stesso accordo, diventa esecutivo. Nel caso di mancato accordo il mediatore può fare una proposta di risoluzione della lite che le parti restano libere di accettare o meno.

-         Non aderire alla domanda o non rispondere. In questo caso il procedimento si conclude per mancata partecipazione della parte chiamata.

Quali sono i vantaggi della mediazione?

  • - Velocità: Il tentativo i mediazione civile ha una durata massima stabilita dalla legge di 4 mesi;
  • - Riservatezza: Nessuna dichiarazione o informazione data dalle parti nel procedimento di mediazione può essere utilizzata nel processo;
  • - Economicità: L’importo delle indennità dovute agli organismi di mediazione sono stabilite con Decreto del Ministero della Giustizia.
  • - Vantaggi ed agevolazioni fiscali: Alle parti che corrispondono l'indennità di mediazione presso gli organismi è riconosciuto, in caso di successo della mediazione, un credito d'imposta fino a concorrenza di € 500 e, in caso di insuccesso della mediazione, € 250. Il verbale di accordo è esente dall’imposta di registro sino alla concorrenza del valore di € 50.000.
  • - Efficacia esecutiva: L’accordo raggiunto nella mediazione, qualora ne si richiesta la omologazione, diventa titolo esecutivo a tutti gli effetti.

Alcuni riferimenti normativi in materia di mediazione:

-         D. Lgs. 4 marzo 2010, n. 28

-         D.M. 18 ottobre 2010, n. 180

-         D.M. 6 luglio 2011, n. 145

Mediazione ADR Vasto è l’organismo di mediazione dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Vasto. E’ iscritto al n. 761 del Registro degli Organismi tenuto dal Ministero della Giustizia. Nasce con l’intento di dare l’opportunità alle parti interessate da una controversia di risolvere la lite in prima persona grazie all’ausilio di professionisti esperti nella materia della mediazione. Tutti i mediatori dell’ Organismo hanno frequentato percorsi formativi ad hoc ed offrono la propria professionalità nel settore dell’ ADR (Alternative Dispute Resolution), con particolare attenzione all’ istituto della Mediazione.

Il procedimento della Mediazione presso l’ Organismo Mediazione ADR Vasto può essere attivato in maniera semplice e rapida mediante una richiesta, diretta o on-line, indirizzata alla Segreteria dell’ Organismo di Mediazione dei Commercialisti di Vasto “ Mediazione ADR Vasto” – Corso Mazzini 226 – 66054 Vasto (Ch).

A tal proposito è possibile scaricare, dai link qui di seguito riportati, i documenti necessari per attivare una procedura di mediazione.

- Regolamento dell’Organismo “Mediazione ADR Vasto”

- Domanda di mediazione

- Domanda di mediazione congiunta

- Richiesta gratuito patrocinio

- Modello di procura

- Modello di adesione alla mediazione

Elenco Mediatori iscritti all’Organismo “MEDIAZIONE ADR VASTO”

BARBIERI Cesare – BELLO Remo – CELENZA Ana Maria – CERICOLA Maria Grazia

CICCOTOSTO Sebastiano – COLANTONIO Elena – D’ALESIO Angelamaria –

D’ANGELO Filippo – D’ERCOLE Americo – DI PALMA Vittoria – FABRIZIO Fabio

IACOVITTI Simone – LONGHI Ezio – MALATESTA Francesco Paolo – MENNA Gianrocco

MOLISANI Simona – MORETTA Giuseppe – NOZZI Deborah – PALMA Antonio

PALUCCI Lorella – PALUCCI Luisa – PASCUCCI Giovanni – PIETROCOLA Francesco

ROSSITTI Annalisa – SABATINO Maria Paola – SIMONE Stefania – ZACCARDI Cesario                                                                                

 


© copyright Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Vasto
Corso Mazzini, 226 - 66054 Vasto (CH) - tel. 087 3368402 - fax 087 3368402 - E-mail ordine@odcecvasto.it
P.IVA 02408830699 - CF 92027000691
PEC segreteria@odcecvasto.legalmail.it
Informativa sulla privacy

Realizzato da OPEN Dot Com Spa - Società di servizi dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili